sabato 11 ottobre 2008

FALSITY

Quanti sono i soldi che versiamo nelle casse del governo colonizzatore e che vengono spesi secondo criteri non confacenti alle proprie idee?
non credo di dover pagare le gabelle sabaude per pagare i debiti contratti dall'alitalia, come non credo che tutti sti reality e programmi spazzatura che la tv di stato ci costringe a sovvenzionare con il pagamento del CANONE OBBLIGATORIO PER TUTTE LE FAMIGLIE ITALIANE rispecchino i gusti televisivi degli italiani.
la televisione evidentemente è l'unica cosa che rispecchia lo stato, ci costringono a pagare qualcosa che fa comodo solo a loro per propagandare il volere di stato.
Oggi, sabato 11 ottobre, a riprova del mezzo di propaganda che lo staterello italiano ha a sua disposizione, il terzo canale della televisione di stato ha mandato in onda un servizio sulla glorificazione di garibaldi da parte degli ungheresi, che gli hanno dedicato una piazza con tanto di mezzobusto.
Addirittura il giornalista voleva far passare per patrioti italiani quegli ungheresi che combatterono al fianco del nizzardo per sconfiggere i borbonI (qualcuno gli spieghi che si dice Borbone).
paghiamo le tasse per avere in tutte le città italiane una piazza dedicata al nizzardo;
paghiamo le tasse per celebrare un vigliacco, delinquente, latitante richiamato all'ordine dalla Massoneria per svolgere per loro i compiti più sporchi;
paghiamo lo stipendio al presidente della repubblichetta, Napolitano manda anche i messaggi d'amore alla celebrazione al nizzardo tenuta dal GOI;
ma pagare il canone ad una televisione di stato che va a ricercare in una nazione estera dei falsi eroi di nazionalità ungherese mi sembra troppo.
Perchè il giornalista di RAI3 non dice come Garibaldi stesso il 5 dicembre 1861 definì i suoi 1000 "tutti generalmente di origine pessima, con radici genealogiche nel letamaio della violenza e del delitto".
Il peggior governo che possa esistere è quello che cerca consensi in altri paesi per propagandare nel proprio quello che la maggioranza del popolo non vuole sentire.
Brava italia, brava RAI3, per contrastare l'epoca della tV spazzatura hanno inventato un nuovo format: FALSITY
Nello Esposito

1 commento:

napolitania ha detto...

Il fatto stesso che si cerchino consensi all'estero è segno di sempre più mancanza di credibilità in Italia, ma fa capire come oggi la TV fa ancora la storia, essendo l'organo di diffusione di massa più conosciuto e che viene sempre più usato da chi la storia la vuole inventare.
Antonio Iannaccone